FESTA IN CONDOTTA 2015

Scritto da

Foto di gruppo con fiduciario Marco Contursi e Luciano Pignataro

FESTA IN CONDOTTA 2015

“Noi siamo per un cibo buono, pulito e giusto

Foto di gruppo con fiduciario Marco Contursi e Luciano Pignataro

Foto di gruppo con fiduciario Marco Contursi e Luciano Pignataro

Che buon odore proviene dalle stanze di Villa Calvanese. Sapori di un grande territorio: il nostro territorio!

La quinta Festa in Condotta targata Slow Food Agro Nocerino – Sarnese ha creato collaborazione per parlare tutti insieme di un buon piatto, di una birra artigianale o di un buon vino.

Ci siamo dati appuntamento per un unico scopo e cioè sottolineare l’importanza dei prodotti locali, per mettere in risalto la qualità delle ricette tradizionali e l’eccellenza di quelle rivisitate.

Il Comune di Castel San Giorgio ha ospitato produttori, chef e ristoratori di ogni zona della Campania.

Vogliamo citarne qualcuno?

Famiglia Principe, O Ca Bistro, Acqua e Sale, Pascalò, Hotel Raito, Agriturimo Mastrofrancesco e tanti altri, con un finale ricco di dolcezza grazie alle presentazioni di alcuni dei pasticceri più importanti della Campania: Alfonso Pepe col suo famoso Panettone, Gerardo Di Dato col Babà al cioccolato, etc.

Importanti le parole di Marco Contursi, fiduciario della locale condotta Slow Food: “Questa è la festa delle eccellenze e i menu che si propongono si basano sulle tipicità territoriali quindi Cipollotto nocerino, Corbarino, San Marzano, Biscotto di Bracigliano, Zucca di Bagni, ma non solo… Insomma un po’ tutto il territorio che si racconta alla Campania”.

In questo scenario non poteva mancare la sempreverde Cavese Nonna Nannina che, con l’antico saper fare, ha ricoperto un ruolo fondamentale: evidenziare la necessità di difendere i gusti di un tempo e attirare l’attenzione di quelle persone oramai distratte dalla società odierna fatta di “fast manie” e notizie aggressive di cui i mass media si fanno registi.

Tutto questo in un unico piatto: la scarolella in brodo di gallina ruspante.

Nonna Nannina all'evento Slow Food con la sua scarola in brodo di gallina ruspante.

Nonna Nannina all’evento Slow Food con la sua scarola in brodo di gallina ruspante.

 

La saggia contadina, munita di una parlantina imperfetta, aspettava che qualcuno s’avvicinasse per affermare a voce alta “Chest è la gallina mia, teneva 3 anni e le davo da mangiare roba buona, il grano”.

Ha preparato il brodo di gallina grazie ai prodotti del suo orto come prezzemolo, pomodorini, aglio, peperoncino  e maggiorana. E subito dopo aver lavato la scarola l’ha immersa nel buon brodo, aggiungendo per finire sale e formaggio, quanto basta.

E l’hanno apprezzata!

 

I nipoti ammirando la nonna ottantaseienne destreggiarsi con assaggiatori e sommelier hanno potuto finalmente dimostrare la vera passione per il territorio, per la ristorazione e per le eccellenze che riportano continuamente sulle loro pizze.

Nonna Nannina – Pizzeria Contadina ha dato prova che questi eventi non sono apparenti o inutili, ma testimoniamo concretamente un duro lavoro ed un cammino proficuo lungo il quale può accrescere non solo la tutela della terra in cui si vive, ma anche la propria cultura eno-gastronomica.

Diamo la nostra piena disponibilità ai futuri appuntamenti con Slow Food Campania.

Ringraziamo Villa Calvanese e Castel San Giorgio, nella speranza che altri comuni dell’Agro Sarnese – Nocerino potranno mettere a disposizione nuove location per brindare nuovamente con un buon bicchierino di “Concerto” preparato in casa, firmato solo ed esclusivamente NONNA NANNINA.

Grazie da tutto lo staff.

Foto di gruppo con i produttori e ristoratori di eccellenze della condotta dell'Agro Sarnese Nocerino.

Foto di gruppo con i produttori e ristoratori di eccellenze della condotta dell’Agro Sarnese Nocerino.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>